vVinci Pasticceria Siciliana Messina

Premiata Pasticceria Lillo Vinci Messina/h2>

Specialità Dolciarie Siciliane

Paste di Mandorla, Qauresimali, Pignolata, Cannoli, Cassata Siciliana

Panettone artigianale

Lillo Vinci Pasticceria Siciliana

NzuddiGS27819
0Logo1-01

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram
© 2015 by Pasticceria Lillo Vinci​

Nzuddi

DESCRIZIONE:  Biscotti dal nome particolarissimo dalle origini inequivocabilmente messinesi. Alcune fonti danno la paternità (come per altre prelibatezze dolciarie) ad un convento di suore Vincenziane,”nzuddi” deriverebbe proprio da una forma dialettale siciliana del diminutivo di “Vincenzo”, altre a maestri pasticceri del 1500 che inventarono questo dolce a forma di zolla, (che in dialetto messinese si traduce “ nzudda”) per l’arrivo in città di Don Giovanni d’Austria figlio di Carlo V°, che nel porto di Messina radunò la flotta per la battaglia di Lepanto contro l’armata turca, detti biscotti vennero dati agli equipaggi delle galee per delizia del palato e come apporto nutritivo ,viste le proprietà rinvigorenti delle mandorle. Tramandatosi di generazione in generazione divenne il biscotto d’eccellenza per la festività della Madonna della Lettera (patrona della città), con la differenza che per tale ricorrenza, l’esterno dei biscotti era ricoperto con delle caramelle alla cannella.

nzuddiGS24759


LE CARATTERISTICHE: questi biscotti molto gustosi e friabili nacquero dapprima con ingredienti molto semplici, infatti a parte l’eccellenza delle mandorle e le scorze d’arancia, l’impasto veniva realizzato con acqua e strutto. Adesso nell’opulenza dei tempi moderni, le uova fresche hanno preso il posto dell’acqua, la delicata margarina il posto dello strutto ed invece di scorze d’arancia si usa mettere olio essenziale d’arancia.


DENOMINAZIONE: gli nzuddi, ( biscotti a forma di zolle) nascono come delizia per la truppa militare di Don Giovanni D’Austria e nei secoli si trasformano dapprima come prelibatezza nella festa del 3 giugno per la Madonna della Lettera, (ancora oggi per tale ricorrenza, è tradizione per le confraternite che sfilano in corteo nella processione farsi dono di una confezione di detti biscotti) e poi come biscotto giornaliero.



INGREDIENTI: Farina   00,    Mandorle,  zucchero, Margarina, Uova, Acqua, Ammoniaca, aroma naturale di vaniglia,  Aroma DI arancio.


CONSIGLI: Questi biscotti sono ottimi da intingere in vini liquorosi come la malvasia di Lipari, il passito di Pantelleria o il Marsala.

$(function() {$(window).on('change_page', function(){if(typeof(eADVManagerSettings) !== "undefined"){eADVManagerSettings.r(window); var old = document.querySelectorAll('body > [id^="eadv_pos_"]'); for(var a=0;a .eadv-banner'); for(var b=0;b